#GDC17: Ancora giochi procedurali nel futuro di Hello Games, e qualche riflessione sul lancio di No Man’s Sky

0

Alla GDC c’era pure Sean Murray, che ha annunciato che Hello Games ha avviato l’iniziativa Hello Labs, focalizzata ad aiutare altri developer a produrre giochi basati sulla generazione procedurale, e in generale a sperimentare con il game development.

Murray non è entrato nel merito delle polemiche relative a No Man’s Sky, ma ha brevemente accennato al fatto che verso la fine dello sviluppo stavano finendo i soldi e quindi bisognava sbrigarsi a chiudere tutto, e in più ha rivelato al lancio si aspettavano sui 14mila utenti in contemporanea, mentre ne hanno avuti ben mezzo milione, e tutte le feature online del titolo (il “dare il nome” a pianeti e robe) erano supervisionate da una persona sola (che doveva pure occuparsi di altro).

No Man’s Sky creator describes issues with launch, crashes, money

arstechnica.com
“Labs” unveiled at end of No Man’s Sky panel along with acknowledgement of launch woes.

Comments are closed.