Activision brevetta un sistema per spingere agli acquisti in-game tramite il matchmaking online

0

Activision ha ottenuto l’approvazione di un brevetto che dettaglia alcuni modi di influenzare il matchmaking online per favorire gli acquisti in-game.

Il brevetto è stato presentato nel 2015, ma è stato approvato solo il 17 ottobre appena passato.

Nel brevetto si legge che ad esempio un giocatore che voglia diventare un cecchino esperto potrebbe essere accoppiato ad un altro giocatore di livello superiore e che faccia uso di item a pagamento, in modo da invogliarlo a comprarli anche lui.

Oppure, chi compra un certo item potrebbe essere inserito in partite dove questo particolare item sia estremamente vantaggioso, in modo da dargli la sensazione di aver fatto un buon acquisto e invogliarlo a farne altri.

Il tutto si combinerebbe comunque con gli altri fattori che influenzano il matchmaking, quindi il livello dei giocatori, la loro latenza di rete, etc etc.

Activision però rassicura: questo brevetto è stato solo frutto di un team indipendente di ricerca e sviluppo all’interno della software house, aveva intenti puramente esploratori, e non è stato (ancora?) implementato in nessuno dei giochi del publisher.

Activision Researched Using Matchmaking Tricks to Sell In-Game Items

rol.st
Activision was granted a patent this month for a system it uses to convince people in multiplayer games to purchase items for a game through microtransactions.

$$$

“aveva intenti puramente esploratori”. Sento il rumore delle ditina sugli specchi fin da qui.

Comments are closed.