Android: disponibile la developer preview del successore di Nougat

0

Primi vagiti del successore di Nougat. Ecco i punti che riassumono le novità principali (per i dettagli vi rimando come sempre al post):

– Background limits: le app in background dovranno starsene buone per non ciucciare troppa batteria

– Notification channels: adesso ogni app potrà raggruppare le notifiche in gruppi diversificati, ad esempio un’app di news potrà mandare notifiche su news di tecnologia, di attualità, di gossip, etc, e l’utente potrà scegliere se abilitare o disabilitare questi canali separatamente

– Autofill APIs: un’API unica per i password manager, che da app standalone verranno integrati nel sistema in maniera simile a quanto già avviene con le tastiere

– Wide-gamut color for apps: colori brillanti per app sfavillanti

– Connectivity: audio Bluetooth di alta qualità, Wi-Fi Aware, e API univoca per le varie app di chiamata in modo da integrarle meglio con la user interface di sistema

– Keyboard navigation: perché le app Android girano pure su Chrome OS

– AAudio API for Pro Audio: massima performance, minima latenza

– WebView enhancements: i processi web separati introdotti in Nougat diventeranno lo standard

– Java 8 Language APIs and runtime optimizations: Java sempre più veloce e potente, per tutti i suoi fan

– Partner platform contributions: le terze parti saranno cagate di più e più in fretta quando submitteranno fix e patch

O-MG, the Developer Preview of Android O is here!

android-developers.googleblog.com
Posted by Dave Burke, VP of Engineering Since the first launch in 2008, the Android project has thrived on the incredible feedback fro…

Comments are closed.