SOMA, un resoconto a due anni dal lancio

0

Thomas Grip fa un bilancio a due anni dal lancio di SOMA, ed è tutto sommato positivo: il gioco ha venduto in totale 650.000 copie (tra prezzo pieno, sconti e bundle vari) e ha generato abbastanza revenue da permettere allo studio di arrivare “tranquillo” fino a oggi da un punto di vista finanziario.

Al momento Frictional sta sviluppando due nuovi titoli, uno è in produzione, e ci sta lavorando l’80% del team, mentre l’altro è ancora nelle fasi preliminari. L’obiettivo è di arrivare a un ciclo di rilascio di un gioco ogni due anni, in modo da ammortizzare eventuali insuccessi in maniera più sicura, invece di dipendere ogni volta interamente dal successo dell’ultimo gioco pubblicato.

Interessante la parte in cui Grip riflette su cosa fa vendere un gioco: secondo lo sviluppatore la scintilla che fa scattare l’impulse buy è quella che si ha quando il giocatore ha già accumulato una certa quantità di informazioni su un certo titolo: lo scenario tipico è “non so cosa comprare, proviamo questo gioco di cui tutti parlano”.

Il punto chiave è che per arrivare a essere il “gioco di cui tutti parlano”, bisogna offrire delle esperienze uniche e memorabili, invece che dell’escapismo fine a sé stesso: è così che i giocatori continuano a parlare di un titolo anche molto dopo la sua uscita, quando ormai è passato il momento dell’hype e del marketing di lancio.

Un ragionamento che secondo me si applica ad esempio anche a titoli come NieR:Automata, altro titolo cult con una nicchia di fan molto agguerriti, di cui periodicamente escono notizie di numeri di copie vendute sempre più alti, quando sono passati ormai mesi dall’uscita.

Dei due titoli in lavorazione, Grip ha rivelato che uno (quello in produzione) sarà un horror, mentre l’altro (quello in preproduzione) affronterà tematiche più sfumate e complesse. Staremo a vedere!

SOMA – Two Years Later

frictionalgames.blogspot.de
It’s over two years since we released SOMA, so it’s time for another update on how things have been going. First of all, let’s talk abo…

Comments are closed.